Eliminare la cellulite con il vino? Si può - i trattamenti da fare in casa

Eliminare la cellulite con il vino? Si può - i trattamenti da fare in casa

I polifenoli e il resveratrolo contenuti nella buccia e nei semi dell’uva e nel vino aiutano la pelle a smaltire velocemente le tossine che sono alla base della cellulite

Le proprietà salutari dei polifenoli presenti nell’uva e nel vino rosso sono una scoperta relativamente recente ma ormai ben nota anche fuori dai confini dell’enologia. Dalla fine degli anni Novanta, sono sorte nelle più famose zone vitivinicole le prime vinothérapie spa, centri benessere che sfruttano le proprietà del vino rosso e dell’uva per offrire alla loro clientela trattamenti ad hoc per la pelle e la cellulite: se ne trovano in Francia, nelle zone della Borgogna e di Bordeaux, in Piemonte, Spagna e California. Senza bisogno di mettersi in viaggio, ottobre è il mese ideale per ricreare a casa nostra alcuni dei trattamenti di bellezza e anti cellulite tipici della vinoterapia.

Bagno nel vino

Bagno nel vino

Uva nera e vino rosso: i più efficaci contro la cellulite

A livello della pelle i derivati dell’uva esercitano un’azione elasticizzante, stimolante della produzione del collagene e antinvecchiamento, tonificante della circolazione, drenante. Inoltre la presenza nel vino rosso dell’acido tartarico favorisce il ricambio cellulare e ha azione levigante. I semi e la buccia dell’uva rossa, in particolare, sono ricchi di polifenoli tra cui il resveratrolo e altre procianidine oligomeriche (dette OPC). Si tratta di sostanze a spiccata attività antiossidante, cheesercitano una protezione nei confronti del deterioramento cellulare indotto dai radicali liberi, sia contro la degradazione del DNA, responsabile dei processi di invecchiamento. Il resveratrolo svolge un’azione protettiva nei confronti della circolazione e fluidificante del sangue, riducendo il rischio di aterosclerosi e problemi cardiaci.

Per combattere la cellulite si possono applicare a livello cutaneo sia l’uva che il vino rosso, scegliendo tra le qualità più ricche di resveratrolo: le uve di varietà Pinot nero ne contengono quantità più elevate e lo stesso vale per i vini rossi come Borgogna e Bordeaux, Cabernet, Merlot e Nero d’Avola.

Come utilizzare uva e vino per la bellezza della pelle

ll sapone anti cellulite all’uva: purifica, drena e migliora il microcircolo

Sapone di vino Nebbiolo

Sapone di vino Nebbiolo

Gli ingredienti base per due saponette anti cellulite sono: 120 g di sapone di  Marsiglia o di Aleppo (in erboristeria), da grattugiare con una grattugia da cucina a fori medio-grossi, alcuni chicchi (4-5) di uva rossa da tritare nel frullatore, 90 ml di succo d’uva rossa ricavato dai chicchi o confezionato, 2 cucchiaini di olio di vinaccioli, 10 gocce di olio essenziale di geranio rosato (si trovano in erboristeria). Mettere il sapone grattugiato in una casseruola di vetro resistente al calore, aggiungere il succo d’uva e scaldarlo dolcemente a bagnomaria mescolando con un cucchiaio di legno. Non appena il composto risulta morbido e omogeneo, aggiungere i chicchi d’uva frullata (compresi i semi), le gocce di olio essenziale e due cucchiaini di olio di vinaccioli. Amalgamare e poi versare il composto in stampi di plastica (vanno bene anche gli stampini di metallo per i dolci) unti di olio di oliva. Far raffreddare qualche ora e poi togliere dagli stampi. Le saponette vanno lasciate all’aria ad asciugare su carta assorbente per alcuni giorni prima di essere usate. Sono ideali per detergere le zone colpite da cellulite.

Scrub esfoliante al vino rosso: elimina le cellule morte e ridona elasticità

Scrub al vino rosso

Scrub al vino rosso

Per prepararlo, servono tre cucchiai di zucchero bruno integrale (è quello scuro, non raffinato, di aspetto un po’ umido e appiccicoso), un cucchiaio di miele, tre cucchiai di vino Cabernet, 6 gocce di oli essenziali drenanti e anti cellulite, come limone e ginepro.  Miscelare tutti gli ingredienti e applicare il composto sulla pelle umida delle cosce massaggiandolo per qualche minuto con movimenti rotatori.  Quindi risciacquare con acqua tiepida: questo trattamento risveglia l’epidermide e la rende più elastica, elimina le cellule morte (per azione dell’acido tartarico contenuto nel vino, che agisce in sinergia con l’acido glicolico presente nello zucchero integrale). Inoltre, migliora la “grana” della pelle e combatte la buccia d’arancia.

 

(credits: Riza.it)

Fabio Guida

CEO di Followine, quando ha un po' di tempo scrive quattro righe.

Articoli Correlati

Accedi

Registrati

Recupera Password