Followine alla degustazione BereBene 2018 - Gambero Rosso

Followine alla degustazione BereBene 2018 - Gambero Rosso

BereBene 2018 a Roma – La guida per chi vuole vini con un buon rapporto qualità/prezzo

Il 26 novembre lo Sheraton Rome Hotel and Conference Center di Roma è tornato ad ospitare la degustazione BereBene nell’edizione del 2018. E’ stato possibile degustare le etichette segnalate nella guida e anche dialogare con produttori e sommelier presenti per promuovere i loro prodotti.

 

L’evento si basa sulla guida BereBene del Gambero Rosso. Tale guida comprende i migliori vini a portata di tutte le tasche, acquistabili in enoteca o anche al supermercato. Si è cercato di valorizzare i prodotti con un ottimo rapporto qualità/prezzo, oltre che dei sinceri portavoce del territorio di origine.

 

L’evento ha visto la partecipazione di winelovers italiani e stranieri. Un dato interessante è stato l’età media dei partecipanti: più bassa rispetto alle passate edizioni: la fetta di partecipanti appartenenti alla fascia d’età 20-30 era la predominante. Sicuramente avrà influito la maggior facilità d’accesso all’evento rispetto ad altri (il ticket d’ingresso ammonta a €20,00), ma non sottovalutiamo il forte interesse per tale settore da parte dei giovani, in costante e rapida crescita.

 

Il Gambero Rosso pubblica questo tipo di guida a partire dal 1991.

La prima edizione era strutturata come una sorta di almanacco comprendente 1500 vini. Il costo massimo per bottiglia doveva avere un tetto massimo di 10.000 lire! Da allora sono passati 28 anni, ed  anche se il margine massimo è cambiato, variando leggermente verso l’alto (€13,00 prezzo a scaffale), BereBene conferma sempre la sua natura: la spesa intelligente, ovvero la ricerca di un buon prodotto ad un ottimo prezzo.

Anche quest’anno la gamma di prodotti artigianali di buona qualità con prezzi “smart” era notevole.

L’Italia è regina dei piccoli produttori, dei vitigni sconosciuti ai più e delle piccole e particolari produzioni, alcune ancora legate agli antichi dettami contadini.

Rispetto all’edizione precedente, i vini in lista sono aumentati a 773 (l’edizione passata ne contava 718) e sono sempre più vari, questo grazie anche allo spostamento del tetto massimo da €10,00 a €13,00. Grazie a tale ampliamento di fascia, il Gambero Rosso, infatti, è riuscito ad includere, oltre ai vini fermi, anche degli ottimi spumanti . Spazio anche ai rosati che, come sempre, si dimostrano protagonisti, seppur di nicchia, in molte occasioni.

Riportiamo di seguito gli oscar qualità-prezzo nazionali e regionali che sono stati assegnati dalla guida Berebene 2018, ripresi ufficialmente dal sito del Gambero Rosso:

 

Miglior rapporto qualità/prezzo Nazionali – Vini Bianchi

Gambellara Classico La Bocara ’16 di Cavazza

Vernaccia di San Gimignano Selvabianca ’16 de Il Colombaio di Santa Chiara

Vermentino di Sardegna Camminera ’16 di Audarya

Miglior rapporto qualità/prezzo qualità/prezzo Nazionali – Vini Rossi

Rossese di Dolceacqua ’16 di Maccario Dringenberg

Colli del Trasimeno Gamay Divina Villa Etichetta Bianca ’16 di Duca della Corgna

Vento di Mare Nero d’Avola ’16 di cantine Ermes.

Miglior rapporto qualità/prezzo qualità/prezzo Nazionali – Vini Rosati

Valtènesi Chiaretto RosaMara ’16 di Costaripa.

Cerasuolo d’Abruzzo Superiore ’16 di Barone Cornacchia.

Tramari ’16 di Cantine San Marzano.

Miglior rapporto qualità/prezzo regionali

Valle d’Aosta
Petive Arvine ’16 Chateau Feuillet.

Piemonte
Barbera d’Asti Libera ’15 Bava.

Liguria
Colli di Luni Vermentino Pianacce ’16 Giacomelli.

Lombardia
Lugana di Sirmione Giovanni Avanzi ’16 Avanzi.

Trentino
Sauvignon Vich ’15 La Vis Valle di Cembra.

Alto Adige
A. A. Lagrein ’16 Cantina Convento Muri Gries.

Veneto
Soave Cl. Clivus ’16 Cantina Sociale di Monteforte d’Alpone.

Friuli Venezia Giulia
Collio Bianco’15  Roncùs.

Emilia Romagna
Lambrusco di Sorbara Secco Sergio Scaglietti ’16 Donelli.

Toscana
Rosso di Montepulciano ’16 Podere Le Bèrne.

Marche
Offida Passerina ’16 Giacomo Centanni.

Umbria
Todi Grechetto Montorsolo ‘16 Cantina Peppucci.

Lazio
Est!Est!!Est!!! di Montefiascone Poggio del Cardinale ‘16 Antica Cantina Leonardi.

Abruzzo
Pecorino Sup. Ferzo ‘16 Codice Citra.

Molise
Falanghina ‘16 Di Majo Norante.

Campania
Irpinia Aglianico Taurì ‘15 Antonio Caggiano.

Basilicata
Aglianico del Vulture Gricos ‘15 Grifalco della Lucania.

Puglia
Salice Salentino Rosso ‘15 Mocavero.

Calabria
Cirò Rosso Cl. Sup. ‘14 ‘A Vita.

Sicilia
Grillo Cavallo delle Fate ‘16 Tasca d’Almerita.

Sardegna
Mandrolisai Fradiles ‘15 Fradiles.

(credits: Giulia Mastrantonio)

Fabio Guida

CEO di Followine, quando ha un po' di tempo scrive quattro righe.

Articoli Correlati

Accedi

Registrati

Recupera Password