L'importanza della digitalizzazione delle Aziende vitivinicole Italiane

L'importanza della digitalizzazione delle Aziende vitivinicole Italiane

Il settore del vino vale più di 10 miliardi l’anno, con una vendita estera che supera i 5 miliardi, eppure quando si parla di marketing digitale sono poche le aziende a non essere scettiche.

 

Analizzando la realtà italiana, senza paragonarla a quella di altri paesi, come spesso viene fatto, il panorama enologico del nostro paese si presenta principalmente composto da piccole aziende a gestione familiare o poco più. Poche sono le aziende dai grandi numeri, come Zonin, Masi, Banfi, Antinori, Gruppo Santa Margherita, giusto per nominarne alcune.

A questo bisogna aggiungere che l’Italia è conosciuta anche per la sua ampia e variegata gamma di vitigni (e micro-vitigni): basta pensare che moti di essi sono sconosciuti ai più, e diffusi solo in determinate e ristrette nicchie di consumatori.

Anche i territori di interesse enologico italiani più rinomati si presentano fortemente variegati: piccole aziende convivono al fianco di quelle dalle grandi dimensioni. Ad esempio, a Montalcino possiamo trovare piccole realtà artigianali a due passi da enormi imprese, così come nella terra del Barolo o nei dintorni di Verona.

Le grandi aziende, con a disposizione maggiori risorse, non hanno difficoltà a sfruttare a proprio favore le nuove tecnologie in ambito comunicativo e di marketing, ma le piccole e medie imprese?

Le PMI italiane nel settore del vino contano spesso un ridotto numero di dipendenti (usualmente meno di dieci persone), le figure professionali sono quindi limitate e spesso sovraccaricate di compiti.

Anche se si produce il miglior prodotto al mondo, come si fa a venderlo senza farlo conoscere ai potenziali consumatori?

Tutte le attività di marketing e comunicazione offline, ovvero i metodi classici e “tangibili”, reali, presentano notoriamente costi elevati, non sempre sostenibili dalle PMI, ed il bacino di potenziali consumatori che si raggiunge è spesso limitato o inadeguato.

Le vendite di un prodotto aumenta, in maniera proporzionale, con l’accrescere della Brand Reputation di chi il prodotto lo crea.

Dando per scontata l’elevata qualità del prodotto italiano, come si può lavorare lavorare sul brand?

Il digitale è la risposta più semplice a tutto questo: in un mercato su scala mondiale e frenetico come quello del vino, un’azienda che desidera incrementare le proprie vendite, ampliando il suo mercato oltre i confini nazionali, non può sottovalutare la possibilità di digitalizzare la propria azienda.

I social media, il cui utilizzo è (quasi) gratuito, sono i principali strumenti: Social Network, siti web, blog, community ecc…

Nel mercato mondiale, bisogna facilitare il lavoro al cliente: chi è interessato al vostro prodotto deve poter raccogliere più informazioni possibili su di voi online. Fondamentale è l’essere fruibili anche da un semplice smartphone, con un sito web responsive disponibile in più lingue ed i canali social sempre aggiornati, al passo con l’azienda.

Un prodotto acquisisce un valore aggiunto se è pubblicizzato e venduto in modo corretto ed ottimale: togliamoci dalla testa l’idea che il marketing sia un’americanata!

Il marketing non è soltanto stampare volantini o riempire di e-mail utenti non interessati a ciò che proponiamo, o altre pratiche purtroppo diffuse, ma altamente inefficaci.

Il digitale ci permette di ottimizzare in maniera precisa la nostra presenza sul mercato, permettendoci di proporci, senza troppa fatica, al mondo intero.

La chiave fondamentale e vincente è quella di affidarsi a veri professionisti del digital, rimodernando l’assetto aziendale (in questo contesto le dimensioni aziendali non contano, che tu sia una una media, piccola o piccolissima attività, potrai competere in qualsiasi settore) creando ponti per mercati proficui in tutto il globo, aumentando i profitti e la reputazione della tua azienda.

 

 

 

 

 

(credits: Giulia Mastrantonio)

 

Fabio Guida

CEO di Followine, quando ha un po' di tempo scrive quattro righe.

Articoli Correlati

Accedi

Registrati

Recupera Password