Riutilizzare il vino in modo creativo

Riutilizzare il vino in modo creativo

Quanti di noi non hanno mai gettato nel lavello del vino divento aceto o semplicemente vecchio, credendo di non poterne fare nulla solo perché imbevibile?

 

In realtà i possibili utilizzi del vino, anche quando il suo sapore non risulta più gradevole al palato, sono innumerevoli, come innumerevoli sono le proprietà benefiche che questa bevanda può avere sul nostro organismo.

Scopriamone insieme alcuni e annotiamo qualche idea utile e curiosa per non sacrificare inutilmente i nostri “avanzi alcolici”.

Disinfettante naturale

Proprio come il bicarbonato di sodio, il vino può essere utilizzato come disinfettante naturale per frutta e verdura. L’alcool presente nel vino scioglie le impurità sulla superficie e, secondo uno studio del 2005 condotto da Mark Daeschel della Oregon State University, i componenti nel vino sarebbero in grado di uccidere diversi tipi di agenti patogeni come la salmonella ed escherichia coli.

Nell’ambito dello stesso studio è stato dimostrato che il vino può essere usato anche per rimuovere macchie e impurità dalle superfici della cucina. Daeschel, che sta lavorando alla realizzazione di un detergente naturale a base di vino bianco, consiglia: “Se volete provare a casa, si consiglia di utilizzare vini bianchi secchi come il Sauvignon Blanc, perché non lascia residui di macchia e non appiccica..”

Come smacchiatore

Un altro trucco in fatto di vino e macchie riguarda il classico incidente del bicchiere di vino rosso rovesciato sul tappeto. Cosa fare? Procuratevi nel giro di qualche secondo un po’ di vino bianco e versate abbondantemente sulla macchia. Subito dopo asciugate con un panno morbido e asciutto. Il risultato è assicurato!

Per macchie di grasso e carburante

Avete presente le macchie di grasso o di carburante che spesso compaiono sulla pavimentazione dei nostri garage o sulle piastrelle del giardino? Versate del vino bianco sulle macchie e ne scoprirete – una volta di più – il potere sgrassante.

Per fare le gelatine

Un po’ di vino rosso, dello zucchero e una bustina di pectina liquida sono tutto quello che ci occorre per preparare delle sfiziosissime gelatine di vino… la ricetta è la stessa di una qualsiasi gelatina, ma l’effetto è sicuramente più chic!

Come biocarburante

Per gli amanti delle quattro ruote di lusso, sarà utile sapere che il vino è un ottimo carburante per auto come la Aston Martin. In Inghilterra l’esperimento ha già dato eccellenti risultati sull’automobile del Principe Carlo, che funziona proprio grazie a un biocarburante a base di eccedenze di vino, capace di ridurre notevolmente le emissioni di carbonio.

Antiossidante per la pelle

Oltre tutte le proprietà antiossidanti che fanno del vino rosso una bevanda sana, c’è anche la capacità del vino di donare lucentezza alla nostra pelle. Applicato direttamente sul viso al posto del tonico, il vino migliora la luminosità e il tono della cute, schiarisce e ammorbidisce la pelle quasi come un trattamento da beauty farm!

Contro i bruciori di stomaco

Se è vero che il vino può causare bruciori di stomaco anche acuti, è anche vero che in molti casi può essere una vera ‘manna’ per il nostro benessere. Secondo alcune antiche credenze popolari, bere un bicchiere di vino bianco leggero al giorno, con il suo basso contenuto di alcol, può prevenire il bruciore gastrico un po’ come il bicarbonato di sodio, poiché in grado di temperare l’acidità presente nello stomaco.

Per preparare salse

Se è avanzata una tazza di vino che non abbiamo particolarmente gradito, un ottimo impiego può essere quello di usarla come salsa per il condimento per i nostri piatti, ideale per carni, funghi e altre pietanze saporite. Provate ad aggiungere un po’ di vino rosso al brodo, scalogno e pomodoro nel vostro spezzatino… sentirete che sapore!

Nello spazio

Fabio Guida

CEO di Followine, quando ha un po' di tempo scrive quattro righe.

Articoli Correlati

Accedi

Registrati

Recupera Password